SmartBin flex

SmartBin flex: Indipendente – flessibile – libero

Con l’introduzione di SmartBin flex Bossard definisce nuovi parametri nella gestione automatizzata degli articoli di classe B e C.

 

SmartBin flex 

Un nuovo sviluppo con tecnologie collaudate

Nella produzione industriale, l’approvvigionamento affidabile e flessibile della postazione di lavoro assume un’importanza decisiva. La visione per cui “i particolari si gestiscono da soli” rappresenta sempre per Bossard un obiettivo vincolante anche per l’approvvigionamento della postazione di lavoro.

Il singolo contenitore è stato integrato con un sensore di peso fisso e indipendente, la comunicazione è di tipo wireless ed ecco che i particolari si gestiscono da soli.

 

SmartBin flex

Tre componenti essenziali

  1. Sensori di peso: la tecnologia delle bilance è stata ulteriormente sviluppata da uno degli attuali fornitori di SmartBin. Il risultato è un dispositivo che soddisfa tutti i requisiti di precisione, stabilità nel tempo e robustezza.
     
  2. Comunicazione: per la comunicazione via radio è stato scelto un partner di grande esperienza nella tecnologia delle rete di sensori wireless e che ha già sviluppato innumerevoli applicazioni simili di uso quotidiano.
     
  3. Software: il collaudato software «ARIMS» sviluppato da Bossard è impiegato anche per la gestione del più recente SmartBin.

 

SmartBin Flex

Indipendente – flessibile – libero

SmartBin flex può essere posizionato ovunque sia possibile collocare un contenitore tradizionale

È anche possibile posizionarlo inclinato, come spesso avviente nelle postazioni di montaggio. Gli operai possono portare il contenitore alla postazione di lavoro sulla linea di assemblaggio oppure spostarlo da una postazione all’altra. Inoltre è possibile aggiungere senza problemi nuovi articoli. Tutto questo vi offre la possibilità di allestire in modo flessibile la conformazione della postazione di lavoro e di reagire autonomamente ai cambiamenti a cui è soggetto il processo produttivo.

Proprio come previsto: «i particolari si gestiscono da soli»